Mosaico delle Terme romane

I resti delle terme romane si trovano all'estremità settentrionale di Bevagna, tra piazza Garibaldi e via delle Terme Romane.

È una testimonianza ben conservata di un complesso pubblico pertinente alla città romana di Mevania, attraversata in tutta la sua lunghezza dal ramo occidentale della via Flaminia, ricalcato nel tratto urbano dall'attuale allineamento corso Amendola-corso Matteotti.
Oggi il mosaico è parte del Circuito Museale cittadino, che comprende la visita al Museo civico e al Teatro Torti. A questo circuito, recentemente, ne è stato affiancato un altro, quello Culturale dei Mestieri Medioevali, con biglietto a parte o cumulativo.

Il settore scavato ha restituito i resti di quattro ambienti relativi ad un vasto complesso termale di natura pubblica di Mevania, centro ricordato dagli itineriaria e dal geografo greco Strabone per la sua collocazione lungo il ramo occidentale della via Flaminia. Il vano principale, 12 x 6,75 metri, le cui pareti erano decorate da nicchie e da rivestimenti di lastre marmoree, presenta un ricco mosaico in bianco e nero a soggetto marino con al centro polipi, delfini e aragoste, databile all'inizio del II secolo d.C.

Via Guelfa, 2A   06031   BEVAGNA  Tel. 0742 360031 
Tipologia:
archeologico
Note:
Ingresso gratuito. Il Museo nel periodo invernale è visitabile il sabato e la domenica o su richiesta, nel periodo estivo dal martedì alla domenica.
Servizi:
visite guidate
Le città
I Paesaggi