Chiesa di Sant'Ercolano
via Sant'Ercolano  06100  PERUGIA  PG 
urbano

Dove si trova
Addossata alle mura etrusche di Perugia la chiesa di sant’Ercolano si trova in via Sant’Ercolano, a breve distanza dalla rocca Paolina, dal crocevia dei Tre Archi e da corso Cavour.

Perchè visitarla
L’edificio costituisce un raro esempio di chiesa torre all’esterno mentre all’interno sotto l’ossatura dei pilastri e costoloni di epoca gotica è stata inserita una ricca decorazione barocca.

Descrizione
La chiesa di Sant’Ercolano, a forma di torre poligonale, fu eretta nei primi decenni del XIV secolo per volontà del governo cittadino e fu sempre officiata dal comune in piena indipendenza dalle autorità ecclesiastiche.
La sua edificazione venne a consacrare il grande sviluppo registrato nel corso del Duecento del culto del santo martire patrono della città al quale la chiesa fu intitolata nel 1317; del resto anche la scelta del sito, posto in capo al borgo San Pietro e dunque su un asse sacrale, oltre che viario e urbanistico privilegiato, appare assai significativa: il nuovo comune impiantava il suo tempio in uno dei punti prospettici di maggiore evidenza della città.
Cinta all’esterno da arcate cieche leggermente ogivali e coronata in alto da archetti pensili su lunghi peducci, la chiesa conserva al suo interno, affreschi del genovese Giovanni Andrea Carlone (1639-1697).

Insieme alla decorazione della crociera della chiesa del Gesù (1656) e della tribuna dell’oratorio di San Filippo Neri (1668), portate a compimento dall’artista durante precedenti soggiorni in città, gli affreschi di Sant’Ercolano, che rappresentano nelle otto grandi lunette Episodi della vita di san Paolo e nella cupola Gloria di san Paolo tra i santi Gregorio Magno, Agostino e Giovanni Crisostomo, costituiscono una delle più importanti esemplificazioni della pittura barocca a Perugia.

Le due cappelle in stucco, dedicate rispettivamente a san Carlo Borromeo e a san Martino sono opera dello scultore francese Jean Regnaud detto Giovanni di Sciampagna(1682).
Nella tribuna lo spazio centrale è occupato da una copia della pala dei Decemviri di Pietro Perugino. Ai lati sono due tele di Andrea Carlone (san Pietro e san Paolo) e quattro dipinti di Mattia Salvucci con Storie di sant’Ercolano (1627).
L’altar maggiore è invece costituito da un sarcofago del IV secolo.

Curiosità
La chiesa di Sant’Ercolano è stata eretta sul luogo in cui, secondo la tradizione, venne martirizzato e sepolto sant’Ercolano al tempo dell’assedio di Totila (548 d.C). Il vescovo, quando il re dei Goti assediò la città, fu scorticato, decapitato e gettato giù dalle mura. Passati quaranta giorni dalla sepoltura i perugini decisero di traslare il corpo nell’allora cattedrale di San Pietro e lo rinvennero completamente intatto.

Informazioni e consigli utili
Il centro storico di Perugia, zona a traffico limitato, è facilmente raggiungibile a piedi  lasciando i propri mezzi di trasporto nei parcheggi circostanti.

Per ulteriori informazioni


Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica - IAT del Comprensorio Perugino
Piazza Matteotti, 18 - Loggia dei Lanari - 06100 Perugia
Tel. 0755736458 - Fax 0755720988
info@iat.perugia.it



 
Le città
I Paesaggi