Chiesa di San Filippo Neri
piazza Baldassarre Ferri  06100  PERUGIA  PG 
urbano
XVII SECOLO

Dove si trova
La chiesa di San Filippo Neri, detta anche chiesa Nuova, è situata nel centro storico di Perugia nell’angolo tra via della Stella e via dei Priori con facciata su piazza Baldassarre Ferri.

Un tempo fu
La chiesa, innalzata su un antico battistero a pianta centrale di epoca paleocristiana, fu uno dei maggiori istituti religiosi nati in città in seguito al Concilio di Trento.
Fu voluta da Napoleone Comitoli, che, nominato vescovo della città nel 1591, si adoperò per rafforzare spiritualmente il clero perugino.

Perchè visitarla
Costituisce la più fastosa esemplificazione barocca riscontrabile a Perugia.

Descrizione
La chiesa fu progettata dall’architetto Paolo Marusclelli nel 1627.
La costruzione della facciata fu iniziata nel 1647 e portata a termine nel 1665. Tutta in travertino si compone di due ordini: nell’ordine inferiore, la porta maggiore è racchiusa tra due semicolonne corinzie mentre lesene sempre con terminazione corinzie racchiudono  nicchie terminanti con timpano triangolare.
Un cornicione separa il primo dal secondo ordine.
Nel secondo ordine al centro sempre tra semicolonne corinzie è una loggia con balaustra, la quale mediante un finestrone dà luce alla chiesa mentre ai lati sono due nicchie.
Completano la facciata due volute affiancate da due vasi da cui fuoriescono fiamme, mentre nel timpano triangolare terminale è collocato lo stemma di Marcantonio Oddi, vicario di Perugia che fece terminare la facciata.
Alla chiesa si accede attraverso gradinata birampa raccordata da una balaustra sormontata da otto globi.
L’interno, ad unica navata, è ricco di decorazioni barocche.
Conserva ancora sull’altar maggiore una magnifica pala di Pietro da Cortona (Concezione di Maria), datata 1622, pitture murali del genovese Giovanni Andrea Carlone (i Quattro Evangelisti nei pennacchi della cupola, affreschi nel catino absidale e nella cappella Bigazzini), realizzate tra 1668-1669, e opere di artisti locali come Anton Maria Fabrizi (affreschi nella cappella dell’Assunzione e in quella della Natività di Maria) e Pietro Montanini (dipinti ai lati della curva absidale raffiguranti San Gregorio e San Giovanni Battista, 1674).

Curiosità
La facciata si rifà ai modelli romani di Santa Susanna e Santa Maria della Vallicella.Al suo interno erano conservate  Natività della Vergine di Pietro da Cortona, una Presentazione di Gesù al tempio di Andrea Sacchi, una Presentazione della Vergine al Tempio di Luigi Scaramuccia e l’Assunzione di Guido Reni, di cui la chiesa fu privata durante le requisizioni napoleoniche (oggi è al Museo di Lione).

Informazioni e consigli utili
Per raggiungere la chiesa si consiglia di lasciare la macchina presso il  parcheggio di viale Pellini e prendere le scale mobili oppure prendere il Minimetrò e scendere alla stazione “Cupa”. 



Per ulteriori informazioni

Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica - IAT del Comprensorio Perugino
Piazza Matteotti, 18 - Loggia dei Lanari - 06100 Perugia
Tel. 0755736458 - Fax 0755720988
info@iat.perugia.it
Le città
I Paesaggi