Convento della Scarzuola e Città Buzziana

La Scarzuola si trova in località Montegiove nel comune di Montegabbione.

Deve forse il suo nome ad una capanna di scorza (paglia) che, secondo la tradizione, San Francesco costruì durante una delle sue  peregrinazioni. In quel luogo venne edificata nel 1282 dal nobile Nerio di Bulgaruccio dei Conti di Montegiove, una chiesa con un piccolo convento francescano.
Nell'abside della chiesa, dedicata alla Santissima Annunziata, è un affresco della prima metà del XIII secolo, raffigurante san Francesco in levitazione. Si tratta di una delle prime raffigurazioni del santo, ancora fuori dai canoni dell’iconografia ufficiale.

Il convento, abbandonato dai frati nel Settecento, fu possesso dei marchesi Misciattelli di Orvieto fino al 1956 quando fu rilevato da uno dei maggiori architetti italiani del Novecento, il milanese Tommaso Buzzi (1900-1981), che vi volle costruire, nel corso di ventina d’anni una sua città ideale, incentrata su sette teatri e ispirata all’ideale umanistico della composizione armonica di natura e cultura.
Lungo il percorso si incontrano edifici dal forte valore simbolico, anche nel nome (la torre di Babele, la scala Musicale delle Sette Ottave, la scala di Giobbe, etc.), e il culmine della rappresentazione giunge con l’Acropoli, una montagna di edifici, vuoti all’interno e spesso sovrapposti. Grande opera globale sempre aperta, mai finita, in cui elementi del passato si sovrappongono a quelli del presente e del futuro, presenta un uso-abuso di  scale, sproporzioni volute, mostri, percorsi labirintici, geometrici e astronomici. 

Montegabbione  05010   MONTEGABBIONE  Tel. 0763 831075 
Tipologia:
Monumento
Note:
Aperto solo su prenotazione chiamando lunedì, mercoledì e venerdì 9.30-14.00 oppure chiamando 331/6742260 tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.00. Gruppi di minimo 8 persone.
Prezzi:
visite guidate € 10.00
Servizi:
visite guidate
Le città
I Paesaggi