Mausoleo
  06024  GUBBIO  PG 
suburbano
Epoca romana

Ai piedi del centro storico di Gubbio, ad ovest del fiume Camignano che taglia longitudinalmente l’abitato, si apre l’area urbana romana che, lasciata libera nel periodo medievale da abitazioni, è stata oggetto negli ultimi anni di numerosi scavi che hanno portato alla luce resti di un vasto quartiere, databile tra la fine del I sec. a.C. e gli inizi del I sec. d.C. 
In prossimità del Teatro romano, percorrendo via del Mausoleo, si giunge innanzi ad un grande monumento funerario romano, riportato alla luce nel 1910 ad opera di A. Della Seta. Realizzato in opera cementizia, il mausoleo è formato da una struttura circolare concentrica, alta 9 m e priva del paramento esterno; è poggiata su un crepìdoma (basamento costituito da tre o più gradini) quadrato, costituito da più assise di conci parallelepipedi in calcare.
All'interno, dopo un breve corridoio, la camera sepolcrale si presenta a pianta quadrata (m 3,56x3,58) e coperta con volta a botte; di raffinata fattura, si compone interamente di filari sovrapposti di blocchi in travertino squadrati, ben rifiniti. La modanatura della cornice leggermente aggettante, delinea il punto di imposta della volta. Una finestra posta sopra l'architrave dell'entrata, consente di illuminare naturalmente la camera sepolcrale. 
Il ritrovamento di un’iscrizione conservata al museo Civico ha indotto ad attribuire erroneamente il monumento a Pomponio Grecino, il prefetto della città. Secondo lo storico latino Tito Livio è invece la tomba di Genzio, re dell’Illiria (parte occidentale della penisola Balcanica) che arresosi nel 168 a.C., dopo la battaglia di Pidna,  fu affidato in custodia dal governo romano agli eugubini che lo tennero prigioniero a Gubbio, dove morì e venne sepolto.


Per informazioni turistiche:
Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica - IAT del Comprensorio Gubbio-Alto Chiascio
Via della Repubblica, 15 - 06024 Gubbio
Tel. 0759220693 - Fax 0759273409
info@iat.gubbio.pg.it

Bibliografia
AA.VV. (2004), Visioni d'Archeologia “Guida ai siti in provincia di Perugia”, Città di Castello (PG), Litograf Editor
Gaggiotti M. et al. (1980), Umbria Marche, Bari, Laterza, (Guide archeologiche Laterza, 4)
Giorgetti D. (1984), Umbria, Roma, Newton Compton editori, (itinerari archeologici, 12)

Le città
I Paesaggi